Realizzazione di un Dvd da file Torrent

dicembre 21, 2007

Una volta scaricato il file video utilizzando UTorrent, dobbiamo convertirlo in formato DvD per poter eseguire la masterizzazione.
Per la conversione del file appena scaricato possiamo utilizzare il software gratuito WinAVI Video Converter che provvederà appunto a questa conversione.

Non appena installato il software WinAVI Video Converter clicchiamo sulla sua icona per aprirlo.
Una volta aperto ci troveremo davanti questa interfaccia:

Cliccate ora sul pulsante DVD per iniziare la conversione.
Questa operazione potrebbe durare anche più di un ora quindi abbiate molta pazienza.

Una volta terminata vi troverete una cartella chiamata dvd_0 dove al suo interno ci sono altre due cartelle chiamate AUDIO_TS e VIDEO_TS.
Aprendo la cartella AUDIO_TS potete vedere che al suo interno non è contenuto nulla….è normale quindi non preoccupatevi.
La cartella VIDEO_TS invece contiene tutti i frame del vostro file ed è quella che andremo a caricare nel nostro programma di masterizzazione.
Aprite il vostro programma di masterizzazione e caricate quindi solamente la cartella VIDEO_TS per procedere alla realizzazione del vostro DVD.

Vedi come masterizzare un DvD con Nero Burning Rom


Dove e come cercare i file .torrent

dicembre 19, 2007

Abbiamo detto che il file .torrent è un file necessario in quanto contiene tutte le informazioni sul file che andremo a scaricare.
Vediamo allora come e dove cercare i file .torrent.
Possiamo tranquillamente avvalerci dell’aiuto di Google inserendo nel campo di ricerca il testo File torrent in quanto Google ci restuitirà una lista completa di motori e portali dove potremmo reperire il nostro file .torrent.

Ecco una lista dei 10 motori di ricerca più famosi per la ricerca di file .torrent:

01-Btjunkie.org
02-Bittorrent.com
03-Torrentreactor.net
04-Isohunt.com
05-Meganova.org
06-Mininova.org
07-ThePirateBay.org
08-Torrentportal.com
09-Torrentspy.com
10-Torrentz.com

Da non molto è in linea un nuovo motore di ricerca per file .torrent, in grado di personalizzare al massimo le vostre ricerche.
Questo motore è FlexTorrents molto flessibile e facile da utilizzare.

Altra modalità di ricerca consiste di installare un piccolo software di ricerca dei file .torrent chiamato TorrentHarvester in grado di cercare e trovare tutti i file .torrent relativi al file che state cercando.
Questo piccolo software è in grado di, una volta trovato il file .torrent, di procedere con il download direttamente selezionando il file e cliccando poi con il tasto destro del mouse, oppure di portarvi nella pagina web dove è contenuto il file .torrent da scaricare.


Istruzioni di UTorrent

dicembre 18, 2007

Una volta scaricato il file compresso, per eseguire il programma basterà cliccare sulla sua icona in quanto non è presente nessun file di installazione.
Lanciato il programma è necessario settare la velocità della nostra ADSL dal pannello di assistenza:

Se non si conosce la velocità della nostra ADSL è bene eseguire un test cliccando sul pulsante “Esegui test velocità….”
Normalmente, se utilizzate la vostra ADSL casalinga, potete settare tranquillamente su xx/2Mbit.
Questo appena visto è l’unico settaggio di cui necessita il client.

Ora abbiamo davanti il nostro bel programma…ma da cosa cominciamo?
La prima cosa da fare è cercare il famoso file indice .torrent del file da scaricare, quindi posizioniamo il mouse sul motore di ricerca interno facendo attenzione che, dal menu a discesa sia settato come pagina di ricerca Mininova (Conosceremo più avanti altri indici di ricerca per il file torrent).

Inseriamo allora il nome del file che stiamo cercando e premiamo il pulsante enter del pc per cominciare la ricerca.
Si aprirà ora il sito Mininova con un leneco di file .torrent relativo al vostro file.
Tra l’elenco cercate il file che indica il maggior numero di Seeds (semi).
Una volta trovato, cliccate sul file.
Verrete rimandati ad una pagina che contiene il download del file .torrent quindi, cominciate.
Scaricate il file cliccando su Download this torrent!
Una vola aperto il file torrent utilizzando il pulsante Apri cliccate su Ok facendo attenzione che sia selezionata la casella Avvia il torrent.
In questo modo avete caricato il file .torrent sul vostro client con tutte le informazioni necessarie a recuperare il vostro file.

Dal menu principale è possibile settare tutte le impostazioni del programma in maniera facile.
La cosa importante è settare bene l’indirizzo della cartella di destinazione dei file ricevuti in modo che anche gli altri utenti potranno usufruire degli stessi file.

Il menu posto al centro del programma vi indica delle statistiche sul file in dowload con tanto di velocità di banda, di provenienza delle parti e di pannello generale informativo.


Download UTorrent

dicembre 18, 2007

Per scaricare un file occorre un client, possibilmente non invasivo e facile da utilizzare, che disponga di tutti gli strumenti necessari senza nessun strumento aggiuntivo spesso inutile.

Il client in questione è UTorrent.
Questo piccolo client dispone solo ed esclusivamente degli strumenti necessari alla gestione dei download e degli upload dei file.
Molto leggero e molto maneggevole è in grado di eseguire multi-download in maniera rapida e indolore per le risorse del nostro pc.

UTorrent comprende un motore di ricerca in grado di cercare file .torrent su alcuni siti indice.
Comprende inoltre l’elenco dei file eseguiti, da eseguire e di quelli attivi.
Oltre a questo sono incluse le statistiche molto dettagliate sul file in esecuzione e sulla banda che si stà utilizzando in un determinato istante.

La versione che vi propongo di scaricare è una versione italiana standalone, ovvero, che non necessita di file di installazione, ma non appena decompresso il file sarà possibile cliccare sull’icona di avvio per avviare il programma.

Scarica UTorrent ver.1.7.5 ITA


I termini utilizzati da BitTorrent

dicembre 18, 2007

Vediamo ora in breve alcuni termini utilizzati dal protocollo BitTorrent che capire ancora meglio il suo funzionamento:

Client: è l’applicazione che carica il file in modo da potersi connettere alle altre persone. Sono disponibili diversi client ed i più diffusi sono Bitcomet, Azureus e µTorrent.

Leecher: è una persona che effettua il download (e l’upload) di un file. Se stai scaricando un file e questo non è ancora completo sei un leecher. Normalmente con questo termine si identificano quelli che scaricano senza condividere, ma in BitTorrent il concetto è diverso.

Peer: è la stessa cosa di leecher, ma priva di ogni connotazione negativa.

Ratio: è il rapporto tra i dati inviati e quelle scaricati. Un ratio superiore a 1.00 significa che invii più di quanto scarichi. Molti tracker privati tengo in considerazione il valore di ratio e bloccano l’accesso agli utenti che presentano un valore basso (tendono a scaricare molto e a distribuire poco o niente).

Scrape: è l’attivita di un client Bittorrent che chiede informazioni ad un “tracker” in merito alle altre persone che hanno in corso il download/upload di un file.

Seeder: è qualcuno che possiede la versione completa del file che state scaricando. I seeder svolgono una funzione estremamente importante, quindi cercate di mantenere disponibile un file una volta che avete terminato il download.

Tracker: è un server che possiede tutte le informazioni relative alle persone che stanno operando un download/upload del file. Il tracker non ha una copia del file, ma permette alle persone di mettersi in contatto tra di loro per scaricarlo. Un tracker non è la stessa cosa di un sito che ospita file .torrent.

Super-Seed: Alcuni client hanno un opzione che gli consente il “super-seed”. L’operazione di Super seeding consiste nell’invio di porzioni del file che non sono mai state inviate prima. Questa operazione serve a migliorare la distribuzione del file al fine di aumentare il numero di copie complete in circolazione.

Swarm: è l’insieme di seeder e peer che sono connessi tra di loro. Azureus ha un plugin che permette di visualizzare lo swarm.

Fonte Speedblog


Il file indice .torrent

dicembre 17, 2007

Ma chi rintraccia le parti di file da scaricare, e chi le ricompone?
Abbiamo detto che lo scambio avviene attraverso parti di file, quindi, abbiamo decisamente bisogno di un indice che sia in grado di indicare quali e e quante parti di file da recuperare.
L’indice in questione è rappresentato da un file con estensione .torrent.

Questo file è un file molto leggero e descrive tutti i pacchetti in cui è stato diviso il file originale, comprese le chiavi hash che ne garantiscono l’integrità.
Le informazioni contenute nel file .torrent sono codificate mediante un algorittmo particolare chiamato appunto hashing.
Inoltre questo file contiene l’indirizzo url che localizza le sorgenti che posseggono il file da trasferire o una parte di esso.

Possiamo quindi chiamare tranquillamente il file .torrent, un file sorgente che racchiude tutte le informazioni sul file da scaricare.
Una volta aperto questo file, attraverso l’utilizzo di un piccolo client che vedremo in seguito, saremo in grado di procedere con il dawnload del nostro file in maniera facile, leggera e molto indolore per il nostro pc.


Come funziona BitTorrent

dicembre 17, 2007

Alla base del funzionamento di BitTorrent c’è un server centrale chiamato Traker che non contiene nessun file a differenza di altre tipologie di file sharing, ma serve solamente a coordinare le connessioni.

Il file vero e proprio, nella sua interezza, non è presente in nessun pc di nessun utente, ma sono presenti invece piccole parti sparse e suddivise nei pc degli utenti che si connettono.
Nel momento che un pc che contiene alcune di queste parti esegue il download di altre parti per completare un file, esegue anche l’upload mettendo a disposizione per gli altri utenti le parti di file in esso contenute.

Quando un utente si connette al server Tracker, fà richiesta di queste parti scandagliando i pc di altri utenti connessi allo stesso server.

In pratica viene creata una fitta ragnatela di scambio dati tra utenti, con lo scopo di trasferire dati sotto forma di parti di file.

Per cominciare il download di un file e ricevere informazioni sul file stesso, si necessita di un file specifico molto leggero che contiene appunto tutte le informazioni sul file che andremo a scaricare, compreso l’indice che servirà a cercare tutte le parti che compongono un determinato file.
Questo file-indice ha come estensione .torrent


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.